gosia_mj_portfolio_2016_17.pdf

Questo progetto è una visione d'insieme architettonica non biografica: l'espansione dello spazio abitativo fuori dal perimetro di casa.

Il rifiuto o l'avanzo fluisca fuori dallo spazio intimo e invada lo spazio pubblico realizzando quell'interscambio fra pubblico e privato che rende le nostre case delle misere soste di passaggio.

Il prodotto acquistato fuori casa, penetra in casa in seguito all'acquisto, occupa lo spazio familiare e viene infine restituito al mondo esterno.

La casa delle cose, la loro patria e la loro destinazione è pubblica e urbana, mentre ci illudiamo che il nostro sistema abitativo sia privato, personale e inviolabile.


La densità delle distanze annullate succede allora all’immensità delle sostanze estese, a questa rotondità geofisica che conteneva il nostro HABITAT. Ormai, l'habitat della specie animata non é quasi più altro che un ABITO che combina intimamente l'esterno e l'interno. Rivestiti di climi "simultanei" e non più "successivi" come quelli delle stagioni, il DENTRO non é quasi più altro che la fodera satinata del FUORI, ma di tutti i "fuori" - dalla pelle fino gli antipodi, compiendo alla perfezione la profezia di Paul Valéry, che dichiarava, come ricordiamo:

"Ciò che vi é di più profondo nell'uomo, é la pelle".


-- Paul Virilio


The main purpose of the project was to investigate the expansion of the living space outside the perimeter of the house.

Waste and remains leave our intimate space and invade the public one realizing, in this way, interchanges between public and private spheres, therefore making our houses just simple overnight stops.

The product purchased outside the home, penetrates our houses after the acquisition, occupy the familiar space and, finally, returns to the outside world.

The house of things, their homeland and their destination is public and urban, while we delude ourselves that our housing system is private, personal and inviolable.

la triste vita di un principe


mobiographic project/ progetto mobiografico

2014/2015


piazzaprincipe.tumblr.com